CIRCUITO DI POMPOSA (FE)

KZR 2024
GP3
28 APRILE

L'Emilia Romagna: terra dei motori per eccellenza, è stata lo scenario perfetto per un weekend super acceso

Un TERZO APPUNTAMENTO ALL'INSEGNA DELLA BAGARRE PER IL KZR CHAMPIONSHIP

Nonostante i timori per una giornata che potesse vedere qualche rovescio, il sole ha scaldato il Circuito di Pomposa dove i piloti del KZR Championship si sono ritrovati per la loro terza tappa stagionale. Nella giornata di sabato i piloti hanno affrontato molti turni di libere, in alcuni dei quali la pioggia si è affacciata per poco tempo sul circuito, consentendogli di provare le condizioni con l’asfalto bagnato. La domenica però il meteo non ha intaccato ne qualifiche ne gare, consentendo ai piloti di girare in totale serenità tra i cordoli asciutti.

Piloti pronti per affrontare un nuovo round che inizia ad essere significativo in ottica campionato, ogni punto conquistato in pista potrebbe diventare necessario per agguantare una migliore posizione in classifica.

Articolo scritto da Alessandra Guidi, Press Media Mgr Demorace

Divertimento
100%
Competizione
100%
Emozione
100%
Feedback positivi
100%

Prime qualifiche cronometrare per i piloti della Rotax 18+ con le tre consuete classi racchiuse: Sport, GP e Gentleman tutte in un unica griglia. Pole assoluta per Giuliano Ghidini con il tempo di 1′.08”.573”’, secondo posto per Mattia Corbetta che con il tempo di 1′.08”.930”’ si aggiudica il primo posto della categoria Gp. Per la categoria Sport è Matteo Smaldone che fa segnare il miglior tempo in 1′.09”.081”’ e conquista la quinta posizione assoluta.

Primi a scendere in pista i gruppi A-C dove parte bene Vincenzo Califano che non riesce però a passare e si tiene la seconda posizione. Ottima la partenza di Francesco Marziale che con un sorpasso mozzafiato all’esterno passa diversi piloti e si porta quarto. Due le lotte che si accendono, la prima fra Smaldone e Califano mentre alle loro spalle il tris Marziale, Mirko Ricchi e Matteo Colangelo si danno battaglia. Purtroppo un contatto in questo gruppetto in lotta porta al ritiro di Colangelo: Marziale finisce in testa coda e Colangelo lo centra rimanendo così fermo con il kart a bordo pista. Il ritmo di Califano e Smaldone li porta alle spalle di Ghidini, ultimo giro mozzafiato con Smaldone che forza in ogni curva e riesce a strappare la seconda posizione a Califano per appena 0”.089”’, salvo poi incappare in una penalità di 5” che inverte nuovamente le posizioni. RISULTATI 1.Ghidini Gentleman 2.Califano GP 3.Smaldone Sport 4.Carpenedo Gentleman 5.Marziale Gentleman 6.De Belardini Sport 7.Ricchi Mirko GP 8.Ricchi Michele GP 9.Riccio GP 10.Mauthe GP DNS Colangelo GP

 

Per il gruppo B-D parte molto bene Corbetta che mantiene la leadership del gruppo, mentre Roberto Maria passa subito Federico Meli Parrinello. Nel corso del terzo giro Parrinello riesce a passare tutti e si mette in testa, iniziando a dettare il ritmo. Quattro i piloti in lotta per la vittoria, con Parrinello, Maria, Corbetta, Valerio Silvestri e Luca Longo. Parrinello inizia a incrementare il suo gap mentre dietro la bagarre è serrata. La gara gode di due giri in meno, ridotti per dei problemi in fase di allineamento. I piloti danno così il tutto per  tutto proprio nel corso dell’ottavo ed ultimo giro. Parrinello conquista la vittoria, con i piloti alle sue spalle racchiusi in un secondo. La spunta Maria per appena 0”.029” su Corbetta e Longo, praticamente incollati i tre che danno spettacolo fino alla bandiera a scacchi. RISULTATI 1.Parrinello Gentleman 2.Maria Sport 3.Corbetta GP 4.Longo Sport 5.Paganin Gentleman 6.Silvestri Sport 7.Cantile GP 8.Pepe Sport 9.Caiola Gp 10.Mastrogiacomo Gentleman 11.Albiero Gentleman

 

Terza manche per i gruppi A-D dove parte davanti ancora Ghidini, rischio in partenza per Parrinello che non riesce a partire ed il kart rimane inchiodato sul rettilineo. Smaldone prende la seconda posizione, mentre alle loro spalle il gruppo rimane abbastanza compatto, comandato da Longo. Smaldone tenta il sorpasso su Ghidini con diverse manovre al limite fra i due, con Smaldone che deve nel frattempo difendersi anche con Longo e Carpenedo. Diversi i contatti fra i piloti che si ripercuotono anche con la penalità per il musetto a terra di Smaldone. La bagarre sembra alleggerirsi, con la lotta che rimane accesa fra Carlo Mastrogiacomo e Carpenedo. Arrivano vicinissimi Ghidini e Smaldone che si danno battaglia fino all’ultima curva, dove la spunta Ghidini che va così a collezionare un’altra vittoria. RISULTATI 1.Ghidini Gentleman 2.Longo Sport 3.Carpenedo Gentleman 4.Paganin Gentleman 5.Ricchi Mirko GP 6.Smaldone Sport 7.Mastrogiacomo Gentleman 8.Riccio GP 9.De Belardini Sport 10.Pepe Sport

 

Per il gruppo B-C parte benissimo Califano che si prende subito la leadership della gara. Vicini i piloti per la seconda posizione, con Corbetta, Maria, Silvestri e Colangelo. La bagarre rimane però accesa fra Maria e Colangelo in quanto i primi tre prendono un bel margine. Riesce Colangelo dopo diversi tentativi a prendere la quarta posizione. Tempo di spegnere una bagarre che se ne accende un’altra, Silvestri punta Corbetta e riesce a prendersi la seconda posizione. Solitaria la gara di Califano che vince questa quarta manche. RISULTATI 1.Califano GP 2.Silvestri Sport 3.Corbetta GP 4.Colangelo GP 5.Maria Sport 6.Mauthe Gentleman 7.Cantile GP 8.Albiero Gentleman 9.Ricchi Michele GP 10.Marziale Gentleman 11.Caiola GP

 

Quinta manche per i gruppi C-D, una partenza fin troppo tranquilla con Califano che cauto mantiene la leadership, seguito da una bellissima partenza di Longo, mentre finisce in testacoda Parrinello che scivola così ultimo. Rimangono molto vicini Colangelo e Longo, i due mantengono tempi elevati cercando di ottenere la seconda posizione dietro un solitario Califano. Ottima rimonta invece per Michele Ricchi che recuperando ben quattro posizioni chiude quinto al traguardo, salvo poi la penalità per il musetto a terra. Con l’ottimo ritmo di gara Longo la spunta su Colangelo per 0”.317”’ conquistando il secondo gradino del podio. RISULTATI 1.Califano GP 2.Longo Sport 3.Colangelo GP 4.Mauthe Gentleman 5.Paganin Gentleman 6.Ricchi GP 7.Pepe Sport 8.Marziale Gentleman 9.Mastrogiacomo Gentleman DNS Parrinello

 

Ultima manche per i gruppi A-B parte bene Ghidini che si porta dietro Corbetta e Smaldone. Contatto fra Silvestri e Carpenedo che vede quest’ultimo girarsi e perdere tante posizioni. Nel corso del secondo giro Smaldone si porta secondo e punta la prima posizione di Ghidini. Anche Corbetta e Maria entrano in bagarre, ma della lotta ne approfitta Silvestri che li passa entrambi e si porta in terza posizione. Corbetta riesce a passare con una staccata davvero perfetta proprio nel corso del penultimo giro. Ma non è finita, ultimo giro al cardiopalma con tutti i piloti in lotta per la seconda posizione. La spunta Corbetta, ma a causa di una penalità per il musetto a terra, Ghidini conquista la seconda posizione dietro un solitario Smaldone. RISULTATI 1.Smaldone Sport 2.Ghidini Gentleman 3.Silvestri Sport 4.Corbetta GP 5.carpenedo Gentleman 6.Maria Sport 7.Albiero Gentleman 8.Caiola Gp 9.Mirko Ricchi GP 10.Cantile GP 11.Riccio GP 12.De Belardini Sport

 

Per la Rotax Junior è Lorenzo Bruni che firma il miglior tempo in 1′.07”.029”’ aggiudicandosi così la pole assoluta. Iniziano i gruppi B-C con davanti a tutti Pietro Cargnel che riesce in partenza a mantenere la testa del gruppo, ma lo spunto migliore è sicuramente di Leonardo Ghidorzi che si porta in seconda posizione. Contatto al limite fra Mauro Palermo e Ghidorzi che si toccano e si ritrovano entrambi fuori pista, rovinando così la loro gara. Cargnel rimane solo davanti ad Alfredo Celentano. La bagarre si ripresenta per il terzo gradino del podio fra Gianmarco Varini, Mattia Lo Bianco e Mirko Graziani. Tanti i tentativi di sorpassi fra i piloti, con Cargnel e Celentano che ne approfittano per sfuggire in solitaria. Varini e Lo Bianco lottano fino alla fine dove Varini ha la meglio. Le lotte accese fra i piloti portano però diverse penalità, generando diversi cambiamenti nella classifica finale. RISULTATI 1.Cargnel 2.Celentano 3.Graziani 4.Varini 5.Lo Bianco 6.Palermo 7.Marcon 8.De Gaetano 9.Sabatino Nicolas 10.Mastellari 11.Ghidorzi

 

Per il gruppo A-C parte davanti a tutti il pole man Bruni, che mantiene abilmente la posizione ma che verrà penalizzato dalla direzione di gara per aver accelerato prima del via. Alle sue spalle si instaura Celentano, mentre dietro diversi piloti in lotta per il terzo gradino del podio. Graziani riesce a staccarsi dal gruppone e si instaura in terza posizione lasciando Lo Bianco in testa al folto gruppo. Intanto Celentano riesce a ricucire totalmente il gap su Bruni proprio al giro di boa della gara. Sarà Celentano a firmare la vittoria grazie anche alla penalità dell’avversario, alle loro spalle Graziani in terza posizione. RISULTATI 1.Celentano 2.Graziani 3.Bruni 4.Varini 5.Cerbone 6.Lo Bianco 7.Ricca 8.Massa Micon 9.Sabatino Leone 10.Mastellari 11.Barone

 

Nell’ultima manche Bruni parte ancora davanti e mantiene la leadership, con Cargnel e Palermo agguerriti alle sue spalle. Vicinissimi i tre con Palermo che già nel secondo giro prende la posizione su Cargnel. Ottimo il passo di Ricca che cerca di rimanere vicino alla bagarre per tentare di approfittarne. Danno spettacolo Cargnel e Palermo, con tempi velocissimi ed insieme tentano di prendere la leadership della gara. Scintille fra i tre proprio nel penultimo giro, Palermo nel tentativo di passare Bruni e prendere la testa si vede sfilare da Cargnel. Ovviamente tutto ciò a vantaggio di Ricca che si ricompatta, le posizioni nonostante i tanti tentativi di sorpasso però non cambiano e rimane tutto invariato fino alla bandiera a scacchi. RISULTATI 1.Bruni 2.Palermo 3.Cargnel 4.Ricca 5.De Gaetano 6.Cerbone 7.Marcon 8.Massa Micon 9.Ghidorzi 10.Sabatino Leone DNS Barone DNS Sabatino Nicolas

 

Francesco Contaldo conquista la pole position per la categoria Next Generation, firmando il tempo di 1′.07”.380”’. In fase di partenza di Gara1 è Alessandro Angelini ad avere un buono spunto e passa subito Andrea Tancredi. Una prima metà gara che rimane molto distesa, ma che sembra accendersi nelle fasi finali con Angelini, Tancredi ed Alessandro Tersigni che rimangono vicinissimi fino alle ultime curve del tracciato. I tre arrivano in meno di mezzo secondo al traguardo, ma vedono trionfare Contaldo in solitaria ed ad avere la meglio nel gruppetto è Angelini. RISULTATI 1.Contaldo 2.Angelini 3.Tancredi 4.Tersigni 5.Cimino

 

In Gara2 è ancora Contaldo che si instaura saldamente in testa al gruppo. Tanti invece gli scambi di posizione fra Angelini e Tancredi che si invertono praticamente ogni giro. Inarrestabile la progressione di Contaldo che taglia il traguardo con oltre 8” di vantaggio. Alle sue spalle la spunta Angelini che conquista un altro secondo posto, con una classifica che di fatto non muta rispetto a Gara1. RISULTATI 1.Contaldo 2.Angelini 3.Tancredi 4.Tersigni 5.Cimino

Vittoria per la categoria Team per il JP Racing Team composta da: Graziani Mirko, Varini Gianmarco e Califano Vincenzo. Secondo gradino del podio per il M.A.S TuRbo TEAM con: Smaldone Matteo, Celentano Alfredo, Barone Giovanni  e Colangelo Matteo. Chiude il podio il team Idromec RKS di: Marziale Francesco, Ghidorzi Leonardo e Ghidini Giuliano.

Il KZR Championship rinnova l’invito a seguirlo in pista per la quarta tappa del 25-26 Maggio presso il Cogiskart di Corridonia!

5 campioni per 6 classi/Categorie

The winners

MATTEO SMALDONE

ROTAX SPORT

VINCENZO CALIFANO

ROTAX GP

GIULIANO GHIDINI

ROTAX GENTLEMAN & ASSOLUTA

ALFREDO CELENTANO

ROTAX JUNIOR

FRANCESCO CONTALDO

NEXT GEN